Giardino

Frangipane: il fiore dell’amore

Frangipane: il fiore dell’amore

Il frangipane, col fiore dall’intenso profumo, è una pianta ornamentale tropicale che con le giuste cure è possibile coltivare anche nel nostro paese per sfruttarne la bellezza e abbellire così angoli della casa.

Il frangipane è il fiore con cui nelle isole Hawaii gli abitanti preparano le caratteristiche collane con cui adornano il collo dei nuovi arrivati in segno di benvenuto.

Conosciuta con il nome botanico plumeria o pomelia, il frangipane è una pianta che appartiene alla famiglia delle Apocynaceae ed è strettamente imparentatata con l’oleandro e l’adenium. Originaria delle zone tropicali dell’America centrale e delle zone caraibiche, deve il suo nome “italianizzato” ad un nobile, Muzio Frangipani, che nel XII secolo si innamorò del fiore di pomelia e creò un profumo che ne ricordasse l’aroma e che era molto ricercato nei secoli andati.

Frangipane fiore: caratteristiche botaniche

Il frangipane è un arbusto di piccole o medie dimensioni che nella coltivazione domestica non supera i 2 m di altezza. È provvisto di un robusto apparato radicale e ha un fusto spesso e poco ramificato, con rami carnosi che contengono una linfa velenosa.

Presenta una chioma molto folta, con grandi foglie ovali di colore verde scuro.

Il fiore di frangipane è sicuramente la caratteristica più appariscente di questa pianta. Da maggio fino all’inizio dell’autunno all’apice dei rami sbocciano grandi fiori decorativi riuniti in grappoli, molto profumati, dai colori vivaci che possono variare a seconda della specie dal bianco al rosa, dal giallo all’arancio fino al rosso rubino.

I frutti sono lungi baccelli legnosi che contengono all’interno parecchi semi.

Le specie più comuni di frangipane sono:

  • laplumeria rubra, sicuramente la specie più conosciuta, che può raggiungere notevoli dimensioni. Presenta foglie abbastanza grandi, anche di 50 cm di lunghezza, e fiori di diversi colori, in tutte le sfumature di bianco, rosso e giallo.
  • la plumeria obtusa, con foglie più piccole rispetto a quelle delle altre specie e fiori di colore bianco con l’interno giallo.
  • la plumeria pudica, che a differenza delle specie precedenti non produce fiori profumati. Ha foglie strette e allungate alla base e larghe nella punta e fiori di colore bianco con l’interno giallo chiaro.

Frangipane fiore: coltivazione e cura

Il frangipane è una pianta esotica e può essere tranquillamente coltivata nelle zone del nostro paese a clima caldo anche in piena terra.

Laddove gli inverni si prospettano freddi è necessario che la pianta di frangipane sia collocata in vaso, per poterla spostare in un luogo più riparato quando le temperature iniziano a scendere o si temono gelate notturne.

In ogni caso non è una pianta da appartamento e non può essere coltivata solo all’interno, perché il clima eccessivamente caldo e asciutto dell’ambiente domestico ne causerebbe la morte. Bisogna perciò tenerla all’aperto in primavera ed estate, o comunque nei periodi in cui il clima è mite.

Esposizione ideale per il frangipane

Il frangipane e il suo fiore temono molto il freddo e hanno bisogno di essere coltivati in luoghi luminosi e soleggiati.

La migliore collocazione è con un’esposizione a sud, dove la pianta possa godere il più a lungo possibile dei raggi solari e con un muro della casa o del giardino che la protegga dalle correnti fredde. Inoltre un telo di agritessuto può difendere le radici dal freddo.

Frangipane fiore: il terreno ideale

Il frangipane vuole un terreno sciolto, leggermente sabbioso e ben drenato.

Nella coltivazione in vaso va bene un terreno universale, da alleggerire con della sabbia e con un piccolo strato di ghiaia o di argilla espansa posizionata sul fondo per evitare ristagni idrici.

Quando innaffiare il frangipane

Durante tutto il periodo vegetativo, da metà aprile a metà ottobre, la pianta di frangipane va innaffiata con regolarità, ogni volta che il terreno risulta asciutto. Per non farla soffrire eccessivamente nei periodi torridi, si possono effettuare delle vaporizzazioni sulla chioma la mattina presto, prima che spunti il sole.

Durante l’inverno non quasi ha bisogno di innaffiature e basta lasciare il terreno leggermente umido.

Frangipane fiore: concimazione

Nel periodo della fioritura, da maggio a settembre, è bene aggiungere un concime specifico per piante da fiore all’acqua delle innaffiature, da somministrare ogni 15 giorni.

Così si avrà una pianta rigogliosa e si aiuterà la crescita del fiore di frangipane.

Frangipane fiore: potatura

La pianta di frangipane non ha bisogno di potature e basta asportare a fine inverno gli apici dei rami rovinati per stimolare la crescita di nuovi germogli sani.

Frangipane fiore: parassiti o malattie

La pianta di frangipane è molto resistente, ma teme il marciume radicale e per questo ha bisogno di un terreno ben drenato e del giusto apporto idrico. Per prevenire il marciume è bene anche sistemare la pianta nel periodo invernale in un luogo asciutto arieggiato e con temperatura non inferiore ai 10 C. Se la pianta è già stata intaccata, bisogna eliminare la parte danneggiata e poi disinfettare con un prodotto fungicida.

Il frangipane potrebbe anche essere attaccata dal ragnetto rosso. In questi casi basta utilizzare insetticidi naturali o inorganici oppure servirsi del vecchio rimedio della nonna e lavare la parte infestata con un batuffolo imbevuto di acqua e sapone.

Frangipane fiore: riproduzione

Il frangipane può riprodursi per seme o per talea.

La riproduzione per seme richiede tre o quattro anni prima di poter avere un alberello in grado di fiorire.

Inoltre prima della prima fioritura non è possibile conoscere il colore del fiore di frangipane.

Puoi ottenere i semi direttamente dalla pianta o comprarli in un buon garden center o dal tuo vivaista di fiducia.

  • Immergi i semi per 10 ore in acqua.
  • Nel frattempo prepara il letto di semina. Riempi un vaso con terriccio misto a sabbia e annaffia per inumidire bene il terreno.
  • Scola i semi e interrali per circa la metà della loro lunghezza.
  • Posiziona il vaso in un luogo tiepido e umido.
  • I primi tempi innaffia costantemente ma senza esagerare, fino a che vedrai spuntare i primi germogli.
  • Appena sulla piantina spunteranno le prime foglie, può essere collocata nella sua sistemazione definitiva.

Se vuoi avere un frangipane dal fiore ben preciso, allora devi utilizzare il metodo della talea.

In estate preleva una ramificazione semi legnosa che non ha fiorito dalla pianta che vuoi riprodurre e così puoi avere la certezza che la nuova pianta di frangipane avrà lo stesso fiore della pianta da cui proviene.

Frangipane fiore: significato

Nel linguaggio dei fiori il fiore di frangipane rappresenta le bellezza e la semplicità.

Nella cultura orientale, invece, è il simbolo dell’immortalità e della rinascita, perché il fiore di frangipane sboccia anche dopo la recisione di un ramo.